Home > Liquidita condivisa poker

Liquidita condivisa poker

Liquidita condivisa poker

L' Europa meridionale è ora un singolo ecosistema di poker e le cifre specifiche per Paese vanno analizzate con cautela. Ad esempio il tasso di vincite e perdite non è lo stesso in Francia, Spagna e Portogallo. Parlando in generale, almeno su PokerStars , i giocatori spagnoli vincono più dei giocatori francesi. Ma pensare che la Spagna stia crescendo più della Francia sarebbe fuorviante.

Un giocatore spagnolo, Ramon Colillas, si è qualificato attraverso uno degli eventi di poker dal vivo che sponsorizziamo in Spagna per il PokerStars Player Championship alle Bahamas. Lo ha vinto e ora ha 5 milioni di euro in più in banca. Queste sono le storie che possono accadere in un fiorente mercato di poker. Possiamo investire per far accadere storie come queste e crescere ulteriormente. Possiamo essere soddisfatti? Crediamo che sia sufficiente per sostenere il poker a lungo termine in Francia, Spagna e Portogallo? Sfortunatamente no. La liquidità condivisa è stata una boccata d'ossigeno ma il mercato è ancora troppo piccolo.

Per i nostri giocatori di PokerStars la liquidità potrebbe essere abbastanza buona per un po' di tempo, ma per gli operatori più piccoli dubito che abbia aiutato molto. Il mercato rimane molto concentrato e non competitivo. E vogliamo che il poker rimanga un verticale profittevole anche per i nostri concorrenti. Ora, io sono italiano, il nostro moderatore è italiano e l'organizzatore del panel è italiano. Quindi presumo che la prossima domanda sia: La verità è che la liquidità condivisa è stata fermata da alcuni dei nostri concorrenti italiani per ragioni commerciali. Giocare a poker online con noi conviene!

Vuoi iniziare a giocare a poker online cash game con profitto? Solo con PIW hai la possibilità di arrivare agli high stakes! Poker e Risate: Poker e Strategia, per vincere giocando a poker studia bene i tuoi avversari al tavolo da gioco. Poker Cash game: Alec Torelli ci spiega un hero fold contro Joe McKeehen. Quali sono i tre principali errori da evitare nel poker cash game? Tre errori da non commettere mentre giochi a poker cash game. La liquidità condivisa nel poker online tra Spagna, Francia, Portogallo e Italia, doveva essere il primo passo per il rilancio del poker online, gioco che purtroppo da molti anni nella penisola segna una decrescita mensile, ma ahimè si è rivelato un grande bluff.

In questo editoriale rilancio il sogno di una liquidità aperta anche per il mercato italiano. La Francia e la Spagna sono partite da molti mesi con la liquidità condivisa nel poker online , ottenendo da subito un grande successo sia nel poker cash game che in quello a tornei, il Portogallo partirà nei primi mesi del Delle quattro nazione che hanno firmato il protocollo d'intesa, solo in Italia non si ha una tempistica certa , anzi non si hanno più notizie ed è calato il silenzio più totale. Ritardi dovuti al nuovo governo fortemente contrario al gioco legale? Le altre nazioni sono partite spedite con la liquidità condivisa nel poker online e noi come sempre stiamo a guardare, affossati dalla burocrazia, dal nuovo governo e da una parte di concessionari contraria all'apertura della liquidità da nazionale a condivisa.

Ma andiamo ad analizzare attentamente questi tre punti per capire appieno se stanno influendo sullo stop all'avvio della liquidità condivisa con Francia, Spagna e Portogallo nel poker online. Anche la burocrazia che in Italia non manca mai , avrà sicuramente influito pesantemente al ritardo nell'avvio della liquidità condivisa nel poker online, ma a "sabotare" la partenza sono stati anche una parte dei concessionari italiani che hanno un mercato esclusivamente nazionale, e non fanno parte di poker network internazionali, o non hanno in questi anni aperto concessioni anche in Francia, Spagna e Portogallo, e con la partenza della liquidità condivisa farebbero molta fatica a reggere la concorrenza e quindi preferiscono prendere tempo per iniziare ad organizzarsi Ma mi domando, ma è meglio continuare a giocare in un piccolo orto chiuso come è il poker.

Credo siano evidenti a tutti i vantaggi di un mercato regolamentato ma condiviso nel poker online, più giocatori presenti ai tavoli da gioco, più montepremi garantiti, più azione ai tavoli da gioco, più investimenti da parte delle sale e sicuramente un maggiore interesse anche della stampa e delle televisione e di conseguenza più incassi da parte dello stato. Al fine di fornire la migliore esperienza online questo sito utilizza i cookies. Elimina i cookie. Utilizzando il nostro sito, l'utente accetta il nostro utilizzo da parte dei cookie.

Scopri di più. Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco sul sito https: Toggle navigation. Poker e Risate Editoriali Poker e Risate:

Liquidità condivisa per l'Italia: ecco tutti i pro e i contro

Sin dall'inizio erano pochi i dubbi sulla bontà dell'operazione liquidità condivisa ma, al di là delle congetture, ci sono i numeri a confermarlo. Nonostante negli ultimi mesi sia calato un po' di silenzio, il progetto dell'apertura di una liquidità condivisa a livello europeo nel poker online dovrebbe vedere la. Gennaio i mercati del poker online di Francia e Spagna sono “La verità è che la liquidità condivisa è stata fermata da alcuni dei nostri. Può sembrare un paradosso ma la liquidità condivisa europea nel poker online sta aiutando a crescere anche il mercato italiano negli MTT. Niente liquidità condivisa e attacchi della politica: il poker online italiano va in rosso, cash game %, tornei %. di ilabssocialpoker. La liquidità condivisa nel poker online tra Spagna, Francia, Portogallo e Italia, doveva essere il primo passo per il rilancio del poker online, gioco che purtroppo . Il governo gialloverde lancia la lotteria dello scontrino nella Manovra Fiscale ma la liquidità condivisa non è nei piani del nuovo esecutivo.

Toplists